Covid: a Crotone nuove apparecchiature per terapia intensiva

Donate da Fondazione Francesca Rava e Fondazione Vodafone

Fondazione Francesca Rava N.P.H. Italia Onlus e Fondazione Vodafone Italia hanno dotato l’ospedale di Crotone di apparecchiature per il reparto di Terapia intensiva, indispensabili per la cura dei pazienti affetti da Covid-19.
La consegna è avvenuta alla presenza del direttore del dipartimento di Emergenza-urgenza e accettazione Dionisio Gallo, del commissario straordinario dell’Asp Domenico Sperlì, di Emma Bajardi, project manager della Fondazione Francesca Rava e Paola Mottola, in rappresentanza di Fondazione Vodafone Italia. “Grazie alla preziosa sinergia tra Fondazione Francesca Rava e Fondazione Vodafone Italia – è scritto nella nota – sono stati donati 10 monitor multiparametrici per la rilevazione dei parametri vitali, un aspiratore per bronco aspirazione, un sistema CPAP, un sistema di termoregolazione del paziente. A giorni sarà consegnato un erogatore di ossigeno ad alti flussi”.
“Fin da inizio pandemia – hanno detto Gallo e Sperlì – l’Ospedale si è fortemente impegnato per organizzare al meglio le attività per garantire le più efficaci risposte ai ricoverati. In tale contesto si è inserita l’attività di Fondazione Francesca Rava e Fondazione Vodafone Italia, cui va la nostra più viva gratitudine, che hanno voluto supportare l’Ospedale con la donazione di importanti e sofisticate apparecchiature che andranno ad arricchire ulteriormente la nostra dotazione. Non un mero gesto di solidarietà, ma una iniziativa concreta e significativa finalizzata a sostenere il nostro sistema sanitario”.
“L’emergenza – afferma Maria Piccolo, direttore Regione Sud di Vodafone Italia e membro del CDA di Fondazione – ha reso ancora più evidenti alcune fragilità e messo sotto forte stress le strutture sanitarie. Fondazione Vodafone è impegnata assieme a Fondazione Francesca Rava nel sostenere concretamente le persone colpite dalla pandemia, va in questa direzione l’intervento per Crotone”. “La Fondazione Francesca Rava – afferma Bajardi – è impegnata sin dalle prime ore della pandemia, portando aiuto tempestivo e concreto agli ospedali da nord a sud. E l’impegno continua in sinergia con Fondazione Vodafone Italia grazie alla quale abbiamo potuto dotare anche Crotone di attrezzature salva-vita”.