La Dda di Catanzaro chiede un nuovo arresto per Pittelli

I pm sottolineano «i canali istituzionali e le relazioni» di cui potrebbe ancora fruire

La Dda di Catanzaro ha chiesto di nuovo l’arresto dell’ex senatore di Forza Italia Giancarlo Pittelli e di altri 30 imputati condannati in primo grado nel maxi processo Rinascita Scott. Il procuratore facente funzioni Vincenzo Capomolla e i sostituti Antonio De Bernardo e Annamaria Frustaci hanno presentato appello al Tribunale del Riesame dopo che il Tribunale di Vibo Valentia, il 15 aprile scorso, aveva respinto una prima richiesta di arresto per i 31. Nel documento i magistrati dell’Antimafia sottolineano che «l’allarmante capacità criminale dei soggetti coinvolti nella presente richiesta, la persistenza e reiterazione delle azioni delittuose da loro poste in essere in forma organizzata, la determinazione e la spregiudicatezza dimostrata nella commissione dei singoli delitti, la gravità dei fatti accertati, i titoli di reato contestati, portano a ritenere proporzionata agli stessi e adeguata alla personalità dell’imputato l’applicazione della più grave delle misure coercitive».

fonte: Gazzetta del Sud