Pnrr e sanità, Nesci (Fdi): “Nessun taglio, anzi, incrementi! Evitare sterili allarmismi”

“Occorre ribadire, ancora una volta, che non esistono tagli alla sanità, e che, questo, è il Governo che ha messo più soldi in un comparto fondamentale per il tessuto sociale nostro Paese”. Lo dichiara l’eurodeputato Denis Nesci, che aggiunge: “Le polemiche delle ultime ore, riferite ad una rimodulazione di risorse Pnrr da destinare alla sanità pubblica, generano allarmismi sterili, che giovano a chi la vuole buttare in caciara, perché, evidentemente, non ha altri argomenti da offrire ad un dibattito pubblico serio. Il decreto-legge n. 19 del 2024 – sottolinea l’esponente di Fdi – non ha previsto alcuna riduzione delle risorse, ma ha disposto una riallocazione di progetti che, per ritardi, non potevano essere conclusi e rendicontati nei termini previsti dal PNRR e dal Piano nazionale complementare (PNC). Il PNRR assegnava alla Missione Salute complessivamente 15,625 miliardi di euro, che, dopo la revisione dello scorso dicembre, sono stati confermati. Inoltre – conclude Nesci – il Governo ha assicurato ulteriori 500 milioni di euro per l’incremento dei costi delle materie prime, pertanto, suggerisco di abbassare i toni e concentrarsi su ciò che va fatto per migliorare la rete assistenziale e sanitaria dei nostri territori”.