Operaio morto a Castrovillari, tre iscritti nel registro indagati

Sono il titolare della ditta e due colleghi di lavoro

La Procura della Repubblica di Castrovillari ha iscritto tre persone nel registro degli indagati in relazione alla morte dell’operaio Edison Malaj, schiacciato ieri da una lastra di cemento mentre lavorava nel piazzale delle ex cantine sociali di Frascineto. Si tratta del titolare della ditta per cui lavorava Malaj, indagato per omicidio colposo, e di due operai che erano sul posto, indagati per concorso di colpa. Il pm della Procura di Castrovillari titolare del fascicolo, Sergio Cordasco, nelle prossime ore dovrebbe disporre l’autopsia sul corpo dell’operaio che si trova nell’obitorio dell’ospedale di Corigliano-Rossano.