Sanità in Calabria, arrivano le linee guida per il centro unico prenotazioni

Uniformate le procedure tra le varie aziende: l’obiettivo resta ridurre le liste d’attesa

Ridurre le liste d’attesa e garantire a tutti l’accesso alle prestazioni sanitarie. Quanto Regione e commissario al piano di rientro ritengano importante il Cup regionale è cristallizzato in un concetto: «Un unico sistema informativo dedicato alla gestione delle agende (SovraCup), e quindi delle prenotazioni ambulatoriali, ivi compresa la presenza di un portale web/app finalizzata alla fruizione su base regionale da parte dei cittadini dell’intera offerta sanitaria, rappresenta condizione inequivocabile per l’attuazione di un modello organizzativo unitario e di governo delle liste di attesa». Perché funzioni davvero e sia pienamente operativo il nuovo assetto ha bisogno, però, di «una corretta e uniforme gestione dell’accesso alle prestazioni». Ed ecco perché, dopo una fase di rodaggio, arrivano le linee guida destinate a tutti i prescrittori e le strutture erogatrici di prestazioni di specialistica ambulatoriale (pubbliche e private accreditate), appena deliberate dall’ufficio del commissario. Il relativo decreto ha un allegato di 29 cartelle con tutte le indicazioni necessarie.