Morta al policlinico di Catanzaro per sospetta influenza aviaria: indagati tre medici dell’ospedale di Castrovillari

Assunta Buscemi, 50 anni, è deceduta lo scorso 19 gennaio. Era andato al Pronto soccorso dell'ospedale dio Castrovillari per poi essere trasferita a Catanzaro. Disposta l'autopsia

La Procura di Catanzaro ha iscritto sul registro degli indagati tre medici dell’ospedale di Castrovillari nell’ambito delle indagini sulla morte di una donna di 50 anni. Assunta Buscemi è deceduta lo scorso 19 gennaio all’ospedale di Catanzaro per una sospetta influenza aviaria. La donna, che svolgeva la professione di insegnante, a fine dicembre si era sentita male ed era andata in Pronto soccorso all’ospedale «Ferrari» di Castrovillari. Poi, il quadro generale era peggiorato tanto da rendere necessario il trasferimento in elisoccorso all’ospedale di Germaneto, a Catanzaro, dove la donna è stata sottoposta a diversi esami diagnostici dai quali sarebbe emerso un quadro compatibile con i sintomi dell’influenza aviaria.
La donna, originaria di Spezzano Albanese nel Cosentino, è deceduta nell’ospedale di Catanzaro la scorsa settimana. I familiari hanno presentato denuncia per accertare le cause della morte. Il sostituto procuratore di Catanzaro, Domenico Assumma, ha aperto un fascicolo sul decesso della 50enne e ha iscritto sul registro degli indagati tre sanitari dell’ospedale di Castrovillari. L’iscrizione sul registro degli indagati è un atto dovuto per consentire agli indagati di partecipare all’esame autoptico che è un atto irripetibile. Secondo l’accusa, ci sarebbe stato a Castrovillari un ritardo nella somministrazione dei farmaci antivirali. Il pm Assumma ha dato incarico ai medici-legali per eseguire l’autopsia.