Lungro, strani movimenti lungo la via arberesche

Da Posta a Posta, fino ad Acquaformosa. Urne elettorali, riunioni in cimitero ed eredità a 6 zeri…

C’eravamo lasciati, a Lungro, su strani movimenti in “uscita” dalla Posta di paese. Troppi movimenti anomali e si sa che allo sportello non si va per pregare. O si versa, o si preleva. E questa era la seconda tappa del nostro viaggio dentro le strane urne elettorali comunali del 12 giugno 2022. La prima, di tappa, i movimenti di popolo la domenica del voto ma non solo in direzione delle urne bensì, prima, dentro il cimitero. Un via vai di gente che apparentemente non si spiega con il deposito rituale di un fiore sulla tomba del caro estinto.
Qualcosa è avvenuto. Forse anche di “collegabile” alle stesse elezioni e al loro esito? Chissà.
Come è noto ogni cosa non al suo posto e non consueta, ordinaria, si nota nei piccoli paesi. Appunto come un via vai eccessivo in cimitero e alla cassa della Posta. E come una imponente quanto inattesa eredità a 6 zeri che piomba liquida liquida nel ventre della comunità.
Ed eccoci alla terza tappa del nostro “viaggio”. Tappa itinerante che si sposta fino ad Acquaformosa, altro piccolo paese arbereshe. Perché ad Acquaformosa? Perché lo strano movimento in uscita dalla Posta di Lungro si trasferisce ad Acquaformosa. Sparendo da Lungro. Forse che in trasferta qualcuno ha pensato bene di non essere “osservato” o peggio ancora agganciato alle stranezze elettorali e cimiteriali di Lungro?
Un nesso anche qui? Tulle le cose stanno insieme? Possono stare insieme? Chissà.
Come abbiamo già scritto post mortem si può provare a capire tutto. Ma se fino a 2 indizi ci si poteva affidare a sedute spiritiche con 3, invece, la ragione prevale alla grande e rischia di trasformarsi in prova. Continua…

I.T.C.