Covid Calabria, contagi su e ricoveri in aumento nell‘ultima settimana: il report Gimbe

A stabilirlo sono i risultati dell'ultimo monitoraggio effettuato dalla Fondazione indipendente che analizza i dati dal 30 dicembre al 5 gennaio

In Calabria, nella settimana dal 30 dicembre al 5 gennaio si registra un peggioramento dell’incidenza per 100mila abitanti (273,3) e si evidenzia un aumento dei nuovi casi (27,8%) rispetto alla settimana precedente. Sopra media nazionale i posti letto in area medica (19,8%) e in terapia intensiva (6,9%) occupati da pazienti Covid19. A stabilirlo sono i risultati dell’ultimo monitoraggio effettuato dalla Fondazione Gimbe.
«La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino – è detto nel report di Gimbe – è pari al 13,3% (media Italia 10,7%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid-19 da meno di 180 giorni, pari al 0,9%. La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari a 17,9% (media Italia 12%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell’immediato, pari al 1,7%. Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose è del 13,4% (media Italia 29,7%). La popolazione 5-11 che ha completato il ciclo vaccinale è pari 41,2% (media Italia 35,3%) a cui aggiungere un ulteriore 3,9% (media Italia 3,2%) solo con prima dose». Secondo quanto emerge dal monitoraggio di Gimbe «l’elenco dei nuovi casi per 100mila abitanti dell’ultima settimana suddivisi per provincia vede Catanzaro 339 (+11,9% rispetto alla settimana precedente); Cosenza 298 (+40,3%); Reggio 224 (+23,2%); Crotone 205 (+41,8%); Vibo 160 (+10,9%)».