Maxi blitz antimafia nel Crotonese: 18 fermi della polizia di Stato a Rocca di Neto. In azione anche l’Fbi

Destinatari dei provvedimenti restrittivi sono diverse persone indiziate di appartenere ad una associazione per delinquere di stampo mafioso operante nella città crotonese con proiezione negli Stati Uniti d’America

Sono 18 i provvedimenti di fermo eseguiti dalla polizia nell’ambito dell’operazione su un’associazione mafiosa con base a Rocca di Neto, nel Crotonese, con proiezioni negli Stati Uniti d’America, dove avrebbe gestito una vasta serie di attività illecite
Il blitz della polizia di Stato, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Catanzaro, nella mattinata odierna, con l’impego di duecento poliziotti appartenenti al Servizio Centrale Operativo, alle Squadre Mobili di Crotone e Catanzaro, ai Reparti Prevenzione Crimine, unitamente a personale del Federal Bureau Of Investigation (FBI) degli Stati Uniti d’America. I provvedimenti di fermo sono stati emessi dal sostituto procuratore della Dda di Catanzaro Paolo Sirleo, che ha diretto l’inchiesta in stretto coordinamento con il Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri.