Inchiesta in Basilicata: indagato anche il sub commissario della Sanità in Calabria

Ernesto Esposito, all’epoca dei fatti contestati – in piena emergenza Covid – era dirigente generale del dipartimento Politiche della persona della Regione lucana

L’attuale sub commissario della sanità calabrese, Ernesto Esposito, risulta indagato nell’ambito dell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Potenza per una serie di reati legati alla gestione della sanità lucana. Esposito, all’epoca dei fatti contestati – in piena emergenza Covid – era dirigente generale del dipartimento Politiche della persona della Regione Basilicata, ed è indagato nel filone dell’inchiesta che riguarda la somministrazione di tamponi a personaggi con incarichi istituzionali durante la fase acuta della pandemia: l’accusa per lui formulata è peculato. Esposito è stato nominato dal governo nazionale sub commissario della sanità in Calabria a fine dicembre 2021.