L’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano Nolè ricoverato al “Gemelli” di Roma

Sarà sottoposto ad accertamenti. A darne notizia, il sindaco di Cosenza Franz Caruso che ha augurato al presule una pronta guarigione

L’arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, Monsignor Francescantonio Nolè, è stato ricoverato al Policlinico “Gemelli” di Roma per essere sottoposto ad una serie di accertamenti. A darne notizia, il sindaco di Cosenza Franz Caruso che ha augurato al presule una pronta guarigione. «Al di là dei miei doveri istituzionali – ha detto il Sindaco Franz Caruso – esprimo a Mons.Nolè la mia più affettuosa vicinanza per il rapporto di grande stima e considerazione, anche personale, che nutro nei suoi confronti e che ho avuto modo di apprezzare e rafforzare ancora di più da quando, per il mio ruolo di primo cittadino, ho conosciuto più a fondo la sua persona ed il suo modus operandi. Ricordo sempre con grande piacere – ha aggiunto Franz Caruso – la visita dell’Arcivescovo di Cosenza-Bisignano a Palazzo dei Bruzi in occasione dell’ultimo Natale, quando mi ero appena insediato alla guida della città. Fu quello un momento che mi porto ancora nel cuore e dal quale scaturì la reciproca volontà di dar vita a sinergie sempre più strette, tra l’Arcidiocesi e l’Amministrazione comunale, soprattutto sul fronte della lotta comune ai disagi sofferti dalle fasce di popolazione più esposte al bisogno». «Sono certo – ha concluso il suo messaggio il Sindaco Franz Caruso – che tutto si risolverà per il meglio e che Monsignor Nolè tornerà nella sua Cosenza prima possibile. A lui e a tutta la Chiesa cosentina l’intera comunità cittadina, a partire dal suo Sindaco, è particolarmente vicina con profondo affetto e amicizia”. Franz Caruso ha fatto sapere che si terrà costantemente informato e che intenderà raggiungere telefonicamente Mons.Nolè per sincerarsi delle sue condizioni di salute.