Gratteri: “Il Governo non ci sta aiutando nel contrasto alle mafie”

Il procuratore della Repubblica di Catanzaro attacca: “Si stanno facendo provvedimenti pensati e diretti dalla ministra Cartabia che sono devastanti per i prossimi decenni”

“Purtroppo devo dire che questo Governo non ci sta aiutando nel contrasto alle mafie, con scelte
apparentemente che c’entrano poco con la mafia. Ci sta aiutando pochissimo. Si stanno facendo provvedimenti pensati e diretti dalla ministra Cartabia che sono devastanti per i prossimi
decenni”. Lo ha dichiarato Nicola Gratteri, procuratore della Repubblica di Catanzaro, in collegamento all’incontro “La Calabria e il porto di Gioia Tauro nello scenario competitivo
del Mediterraneo”, organizzato nell’ambito del Regional Day della Calabria a Expo 2020 Dubai.
“Temo che con questo Governo sul piano della sicurezza e sul piano del contrasto alle mafie non si andrà da nessuna parte, se non si arriverà alle prossime elezioni sperando in un governo
che abbia una visione sulla sicurezza ma soprattutto sulla trasformazione delle mafie, che non sparano e che non uccidono ma che comprano tutto ciò che è in vendita e che comprano soprattutto le persone”, ha detto Gratteri.