False vaccinazioni all’ospedale: Gratteri apre un’inchiesta

Circa 50 persone sarebbero state iscritte tra i vaccinati, ricevendo quindi il green pass rafforzato, ma non avrebbero mai ricevuto alcuna somministrazione

La Procura di Catanzaro, guidata da Nicola Gratteri, ha avviato un’indagine sulle presunte false vaccinazioni anti-covid e nel frattempo due dipendenti amministrativi dell’azienda ospedaliera sarebbero stati sospesi dall’incarico.
È stato lo stesso presidente della Regione Calabria, Roberto Occhiuto a lanciare l’allarme. Secondo l’indagine interna effettuata dall’ospedale “Pugliese – Ciaccio” circa 50 persone sarebbero state iscritte tra i vaccinati, ricevendo quindi il green pass rafforzato, ma non avrebbero mai ricevuto alcuna somministrazione. Così come annunciato, la Direzione dell’azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, rappresentata dal commissario Francesco Procopio, ha depositato un dettagliato esposto su quanto scoperto. Ora spetta agli inquirenti accertare le responsabilità dei fatti.