Stroncato dal Covid a 51 anni, il sindaco: “Il virus non perdona”

L’appello ai cittadini: “Adottiamo comportamenti prudenti e rispettando le regole di distanziamento sociale”

Un altro decesso causato dal Covid 19 all’ospedale “Annunziata” di Cosenza. A comunicarlo “con grande dispiacere” è il sindaco di Cassano Ionio, Gianni Papasso. “Pietro Palopoli di 51 anni, residente a Cassano centro e ricoverato all’ospedale di Cosenza, ci ha lasciati a causa del Covid. Con grande dolore – scrive Papasso – rivolgo al carissimo Pietro l’ultimo saluto e l’abbraccio della città, alla sua famiglia le mie più affettuose condoglianze e quelle dell’amministrazione tutta. Il virus terribile e che non perdona si è portato via un’altra vita”.
“Restiamo attenti – scrive ancora il primo cittadino – adottando comportamenti prudenti e rispettando le regole di distanziamento sociale. È necessario indossare sempre e comunque la mascherina. La vaccinazione è importante e fondamentale, chi ancora non ha provveduto lo facesse presto, naturalmente anche i richiami sono importantissimi”.