Business dei farmaci tra ‘ndrangheta e politica, Dda chiede oltre un secolo e mezzo di carcere

Invocata una condanna di sette anni ed otto mesi di reclusione per l’ex presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini

Ha chiesto venti condanne la Direzione distrettuale antimafia di Catanzaro nell’ambito dell’inchiesta denominata Farmabusiness nella quale è coinvolto anche l’ex presidente del Consiglio regionale Domenico Tallini. La richiesta è stata avanzata al temine della requisitoria dei pubblici ministeri Vincenzo Capomolla e Domenico Guarascio davanti al gup del Tribunale di Catanzaro, Barbara Saccà, per i venti imputati del processo incentrato su presunti illeciti nella vendita all’ingrosso di farmaci organizzata da componenti della cosca cutrese dei Grande Aracri i quali avrebbero investito i proventi delle attività illecite del clan con l’aiuto di sodali tra i quali imprenditori, esponenti politici e funzionari pubblici.
L’inchiesta, che il 19 novembre dello scorso anno ha portato a diciannove misure cautelari, è nata in seguito alle attività investigative dei carabinieri di Catanzaro e Crotone, sotto la supervisione del procuratore capo Nicola Gratteri. Tra gli imputati figura anche l’ex presidente del Consiglio regionale della Calabria Domenico Tallini: nei sui confronti la Procura ha chiesto 7 anni e 8 mesi; 16 anni è invece la richiesta per l’antennista Domenico Scozzafava.

Le richieste di condanna

Tommaso Aprile, richiesta condanna: 4 anni

Serafina Brugnano, richiesta condanna: 10 anni;

Santo Castagnino, richiesta condanna: 8 anni

Giuseppe Ciampà, richiesta condanna: 8 anni

Pasquale De Sole, richiesta condanna: 6 anni e 6mila euro di multa;

Paolo De Sole, richiesta condanna: 9 anni;

Donato Gallelli, richiesta condanna: 8 anni e 3000 euro di multa;

Domenico Grande Aracri, richiesta condanna 6 anni;

Elisabetta Grande Aracri, richiesta condanna: 10 anni

Salvatore Grande Aracri (42 anni), detto Sasà o Calamaro, richiesta condanna: 14 anni;

Salvatore Grande Aracri (35 anni), richiesta condanna: 10 anni

Gaetano Le Rose (49 anni), richiesta condanna: 8 anni;

Gaetano Le Rose (46 anni), richiesta condanna: 8 anni;

Giuseppina Mauro, richiesta condanna: 12 anni;

Pancrazio Opipari, richiesta condanna: 10 anni;

Salvatore Francesco Romano, richiesta condanna: 14 anni

Maurizio Sabato, richiesta condanna: 8 anni e 3mila euro;

Domenico Scozzafava, richiesta di condanna: 16 anni;

Domenico Tallini, richiesta di condanna: 7 anni e 8 mesi;

Leonardo Villirillo, richiesta condanna: 8 anni