Bonifati, presunta estorsione: assolti i fratelli Riente

Erano accusati di aver tentato di estorcere la somma di € 3.700,00 a un uomo di Bonifati

Il Presidente della sezione penale del Tribunale di Paola, Dr. Alfredo Cosenza, ha assolto i fratelli Riente Francesco Giuseppe e Luca Riente dal reato di estorsione “perché il fatto non sussiste”.
La vicenda, risalente a qualche anno fa, vedeva i fratelli accusati di aver tentato di estorcere la somma di € 3.700,00 a O.G., un uomo di Bonifati, mediante minacce di morte. Nel corso del dibattimento la difesa è riuscita a dimostrare la loro totale estraneità e questi, stanchi di essere inutilmente coinvolti in una serie di procedimenti penali, hanno conferito espresso mandato al proprio legale di fiducia, Alessandro Gaeta, affinché, dopo il deposito delle motivazioni della sentenza, depositi querela per calunnia nei confronti di O. G. da Bonifati e ponga in essere tutto quanto necessario per ottenere il risarcimento dei danni.