Proclamati gli ultimi 4 consiglieri, Palazzo Campanella è al completo

Lungo e paradossale iter conclusosi con la definizione della circoscrizione Sud

Il “romanzo” poco accattivante finisce qui. Tra ritardi record e incomprensibili e consiglieri proclamati a loro insaputa. Con la proclamazione degli ultimi 4 consiglieri regionali ora Palazzo Campanella è al completo.
Sabato mattina infatti, a Reggio Calabria, il Tribunale ha proceduto alla proclamazione degli ultimi 4 consiglieri regionali che ancora attendevano il sigillo ufficiale alla loro elezione. Sono stati proclamati Giuseppe Neri (Fratelli d’Italia), Giacomo Crinò (Forza Azzurri), Giuseppe Gelardi (Lega), Salvatore Cirillo (Coraggio Calabria).
A distanza quindi di 26 giorni dal voto del 3 e 4 ottobre, con un ritardo che non ha precedenti nella storia del regionalismo calabrese per lunghezza, e al fondo di un iter molto farraginoso e inedito oltre che discutibile (il governatore Roberto Occhiuto è stato proclamato dopo alcuni consiglieri regionali) si compone definitivamente l’assetto di Palazzo Campanella, ferma restando la possibilità di ricorsi ora che la proclamazione è conclusa. Uno su tutti, di ricorso, è già in cantiere e riguarda la lista Forza Azzurri che in un paio di circoscrizioni si ritiene danneggiata. Senza contare che nella circoscrizione Sud ci sarebbero 2 consiglieri di Forza Italia tecnicamente ineleggibili.