Per il Comune è morto tre anni fa, ma lui passeggia sul lungomare vivo e vegeto

La singolare storia di un uomo che continua a passeggiare con gli amici, pur essendo stato dato per deceduto, riportata questa mattina dalla Gazzetta del Sud

Il Comune di Reggio aveva certificato la sua morte, ma lui è più vivo e vegeto che mai. Per l’anagrafe di Palazzo San Giorgio risulta deceduto nel 2018, ma anche ieri -come riporta stamane la Gazzetta del Sud -Domenico Catalano ha fatto la sua passeggiata, a 85 anni suonati, sul chilometro più bello d’Italia, per poi incontrare gli amici. Suo figlio Antonello è un esponente della Federazione italiana sport paraolimpici. E lui di tutto questo va fiero, convinto di stare ancora su questa terra. “Ecco la prova che sono più vegeto che mai. Per fortuna che conservo gli scontrini – dice – accumulati nei trent’anni di storia e di cultura sportiva che Antonello ha saputo costruire, trasformando la sua disabilità in risorsa; sono, dunque, un ricordo di tutti quei posti d’Italia dove mio figlio ha portato in alto l’immagine della Calabria, confermandosi quasi sempre campione italiano”.