La Calabria brucia e miete un’altra vittima: cadavere carbonizzato trovato nel Vibonese

Si tratta di un 78enne di Dinami. Le forze dell’ordine, in ogni caso, non escludono nessuna ipotesi. A trovare il corpo alcuni parenti

Un corpo in parte carbonizzato è stato trovato ieri sera nel Vibonese, precisamente nel comune di Acquaro. Si tratta di un 78enne di Dinami, Antonio Silipo, vittima di un incendio boschivo divampato nella giornata di ieri. A trovare il corpo alcuni parenti che si sono messi alla ricerca dell’uomo: i familiari non lo avevano visto tornare a casa dopo che si sarebbe avvicinato al fondo per provare a spegnere l’incendio.
Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Arena. Nonostante quella che sembra l’ipotesi più probabile – che fa aumentare a 5 il tragico numero delle vittime degli incendi in Calabria – le forze dell’ordine guidate dalla Procura di Vibo non escludono alcuna ipotesi e sono al lavoro per tentare di ricostruire l’esatta dinamica degli eventi.