Sterminio Covid, morta giovane mamma

Non ce l'ha fatta e non ha mai visto la bimba data alla luce. A Botricello deceduta una intera famiglia

Il Covid di Calabria miete silenziosamente le sue vittime. E’ morta all’ospedale di Catanzaro la neomamma Concetta Zicari,38 anni, di Corigliano-Rossano.
Il 26 marzo scorso, all’Annunziata aveva dato alla luce la piccola con parto cesareo, ma il Covid le aveva già compromesso i polmoni. All’ospedale Annunziata di Cosenza aveva, in principio, risposto positivamente alle cure ma un’embolia ha compromesso il suo quadro clinico.
La donna è stata trasferita al policlinico Mater Domini, è stata sottoposta ad Ecmo, la respirazione extracorporea ma solo un trapianto di cuore e polmoni avrebbe potuto salvarla.
Tragedia, invece, nel Catanzarese, dove a Botricello un’intera famiglia è stata sterminata dal Covid: mamma (75 anni) e due figlie (56 e 54 anni).
Il centro jonico rientrava tra i comuni calabresi in zona rossa fino a pochi giorni fa.