Ingiusta detenzione, a Reggio Calabria record di risarcimenti: quasi 8 milioni

Il Tribunale calabrese ha liquidato risarcimenti pari a quelli emessi complessivamente da Roma, Milano e Napoli

 

È stata inviata al Parlamento, come tutti gli anni, la Relazione sui dati relativi alle sentenze di riconoscimento di un risarcimento per ingiusta detenzione. Come riporta il Sole24Ore, nel 2020 sono stati iscritti 1.108 procedimenti per ingiusta detenzione ma ne sono stati decisi 935: di questi 77% con pronunce di rigetto mentre il 23% è stato accolto.

“Quasi 27 milioni di risarcimenti – scrive Francesco Machina Grifeo – hanno riguardato le sole Corti d’appello di Bari, Catanzaro, Palermo, Roma e Reggio Calabria. Quest’ultima, da sola, ha liquidato risarcimenti pari alla somma di quelli emessi complessivamente da Roma, Milano e Napoli”.
Nello specifico: a Palermo liquidati 4,4 milioni, per una media di 96mila euro; a Napoli 3,1 milioni con una media di 31mila euro; a Reggio Calabria quasi 8 milioni di euro, con una media di 88mila euro. A Catanzaro 4,9 milioni con una media di 69mila euro; a Bari, 3,6 milioni con 47mila euro medi; a Roma, infine, 3,6 milioni con 46mila euro di media.