Trapianto cornea? Finalmente anche in Calabria

Il prof. Cappuccini, eccellenza nazionale, presterà servizio presso gli ospedali iGreco

Finalmente per interventi complessi come ad esempio il trapianto di cornea vi sono strutture con strumentazioni all’avanguardia e professionalità di altissimo livello che consentono a tanti pazienti calabresi di non dover necessariamente migrare altrove. Ancora una volta iGreco Ospedali Riuniti contribuiscono a rafforzare il messaggio che in Calabria si può fare e promuovere sanità di qualità e che soltanto in questo modo si può bloccare l’emorragia sanitaria extra-regionale.
In Italia sono pochissime le strutture convenzionate con il sistema sanitario nazionale ad effettuare trapianti di cornea. La clinica Sacro Cuore di Cosenza è tra queste e contribuisce ad offrire sanità di qualità e sempre maggiori chance terapeutiche per tutti i pazienti calabresi che normalmente si rivolgono a strutture extra-regionali per interventi di chirurgia oculare e patologie dell’occhio.
L’equipe formata dai chirurghi oculisti Nicola Santacroce, Bernardino Pucinotti e Luca Cappuccini che è uno più stimati a livello mondiale, tutti professionisti che collaborano da oltre 20 anni e in forza alla squadra de iGreco Ospedali Riuniti, continua a far registrare risultati importanti.
La cornea è la parte anteriore dell’occhio, un tessuto avascolare e trasparente che ha sia un ruolo di protezione che di filtro dai raggi ultravioletti. È la prima lente dell’occhio. È responsabile all’80% della trasmissione dell’immagine del mondo esterno all’interno. Qualsiasi patologia che possa provocare la riduzione di trasparenza di questo tessuto porta ad un abbassamento della qualità visiva.
Cheratoplastica perforante e lamellare, sono le due tipologie di trapianto di cornea, tessuto che viene donato da un altro soggetto. Si ricorre alla prima chirurgia, più tradizionale, quando la patologia interessa più strati della cornea. La chirurgia lamellare è meno invasiva, più raffinata e ha un decorso migliore. Si hanno meno casi di rigetto, comporta dei difetti di vista contenuti.
Cheratocono e distrofia corneale che colpiscono principalmente le persone in età avanzate, sono le principali patologie sulle quali si può intervenire con la chirurgia lamellare che si avvale di strumenti innovativi e all’avanguardia, in tempi ridotti, intorno ai 25 minuti. Tra gli altri tipi di intervento che si effettuano alla clinica Sacro Cuore resta in prima posizione quello alla cataratta, patologia frequentissima ed importante, perché rappresenta la prima causa di cecità nel mondo. È un intervento complesso, perfetto dal punto di vista tecnico. In Calabria è considerato il secondo tipo di intervento migrato in extra-regione.
Altro ambito di intervento eseguito da iGreco Ospedali è la patologia del diabete. L’occhio è tra i principali organi bersaglio che se non curata bene, può portare a danni irreversibili. Retinopatia diabetica è la prima causa di cecità nei paesi industrializzati. L’attività di prevenzione, in questo caso ed il dialogo multidisciplinare tra medico di base, diabetologo e oculista, è fondamentale.