‘Ndrangheta, sequestri per 6 milioni

L' operazione è frutto dell'inchiesta Metameria, condotta dai Carabinieri di Reggio Calabria e coordinata dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale antimafia diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri. EPicentro investigativo la cosca Barreca di Pellaro e le trame criminali fino al quartiere Archi, dove sono attive le cosche Condello e De Stefano.

Dalle prime ore di questa mattina, è in corso una vasta operazione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Reggio Calabria, in esecuzione di provvedimenti di custodia cautelare nei confronti di numerose persone accusate, a vario titolo, di associazione di tipo mafioso, estorsione aggravata, trasferimento fraudolento di beni.
Le cosche oggetto dell’indagine “Metameria”, condotta dai Carabinieri di Reggio Calabria e coordinata dalla Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale antimafia diretta dal procuratore Giovanni Bombardieri, ha avuto come epicentro investigativo la cosca Barreca di Pellaro e le trame criminali che si sono dipanate – con straordinaria pervicacia – fino al quartiere Archi, dove sono attive le cosche Condello e De Stefano.
Non meno rilevanti gli interessi criminali censiti delle cosche Ficara Latella, Libri e il locale di Santa Caterina.
Il provvedimento cautelare personale è accompagnato da un sequestro beni per aziende impegnate nel global service, turismo ed edilizia, per un valore di beni strumentali superiore ai 6 milioni di euro.
I dettagli dell’operazione saranno resi nel corso della conferenza stampa che il Procuratore Capo, dott. Giovanni Bombardieri, terrà alle ore 10.30 tramite webinar.