Pochi tracciamenti e tamponi “parcheggiati”, indaga la procura di Reggio

Fascicolo aperto giorni fa da Bombardieri

La Procura della Repubblica di Reggio Calabria ha avviato un’indagine sul mancato tracciamento dei pazienti positivi al Covid da parte dell’Azienda sanitaria provinciale. Il fascicolo, una sorta di indagine conoscitiva, è stato aperto circa un mese fa dal procuratore Giovanni Bombardieri e dall’aggiunto Gerardo Dominijanni.