Facciolla, Tignanelli e la Stm a processo per corruzione

Concluse le udienze preliminari a Salerno. A giudizio anche Greco e Nota ma per falso in atto pubblico

La lunga sequenza delle udienze preliminari a Salerno si è conclusa con il rinvio a giudizio per tutti. A giudizio l’ex procuratore di Castrovillari Eugenio Facciolla, il maresciallo Greco, l’ex agente della stradale Tignanelli, la moglie Marisa Aquino, la società Stm e Nota. La vicenda è quella dei presunti favori in cambio dell’assegnazione di appalti dalla procura alla Stm di Marisa Aquino. Facciolla, Tignanelli, Aquino e la Stm, per questo presunto reato, sono stati rinviati a giudizio per corruzione.
Nota e Greco a processo invece per falso in atto pubblico. Greco e Facciolla (a giudizio anche per questo) per altro falso atto pubblico. Il falso di Greco riguarderebbe la presunta retrodatazione di una nota redatta sugli incontri con gli Spadafora. Il falso di Facciolla sarebbe lo stesso perchè, secondo gli inquirenti, i due lo avrebbero concordato. Tra Greco e Nota il falso in atto pubblico è l’inserimento di una nota retrodatata nel registro informatico.
Prima udienza del processo il 19 gennaio del 2021.