Covid, a Cosenza le ambulanze in fila davanti all’Annunziata. Reparti saturi

L’allarme lanciato da Francesco Febbraio, medico del 118: “Siamo ad un punto di non ritorno. Abbiamo avuto tanti mesi per mettere in piedi un sistema di assistenza territoriale e invece tutto è come prima”

L’emergenza Coronavirus incombe anche in Calabria e negli ospedali dove si iniziano a registrare segnali di forte criticità. All’Annunziata di Cosenza, ad esempio, è divenuta ormai virale la foto scattata da Francesco Febbraio, medico del 118 bruzio, che ha immortalato le ambulanze in fila davanti all’ingresso del nosocomio cosentino. La situazione inizia ad essere preoccupante ed è lo stesso Febbraio in un post su facebook a sottolinearlo: “Siamo ad un punto di non ritorno eppure era prevedibile ma non è stato fatto nulla per prevenire quello che si sta vivendo in queste ore. Da Cosenza a Reggio Calabria reparti di malattie infettive senza la possibilità di accogliere nuovi pazienti Covid. File di ambulanze davanti ai pronto soccorsi. Abbiamo avuto tanti mesi per mettere in piede un sistema di assistenza territoriale con la presa in carico di pazienti da monitorare a domicilio invece niente tutto come prima. Basta prima che tutto crolli definitivamente, ci vorrebbe un moto non di indignazione, troppo poco ma di vera e propria ribellione”.