Assenteismo e truffa, indagati 15 dipendenti di un ente regionale

Avrebbero percepito indebitamente somme di denaro per giornate mai effettivamente svolte

Sono 15 le misure cautelari eseguite nell’ambito dell’operazione Swipe condotta dal Commissariato di Pubblica Sicurezza di Gioia Tauro nella provincia di Reggio Calabria.

Destinatari dipendenti di un ente regionale per lo sviluppo dell’agricoltura che rispondono di assenteismo e truffa, attraverso l’uso improprio e fraudolento dei badge elettronici personali. Somme di danaro indebitamente percepite, per giornate di lavoro mai svolte, per migliaia di euro.

I particolari dell’operazione saranno resi noti nel corso di una conferenza stampa che si terrà alle ore 10.00 al Commissariato di Gioia Tauro, alla presenza del questore di Reggio Calabria Maurizio Vallone.