Rinascita Scott, scarcerato l’ex sindaco di Pizzo, Gianluca Callipo

Accolto dalla Cassazione il ricorso dei suoi legali. Annullata l'ordinanza di custodia cautelare per "mancanza di gravi indizi di colpevolezza"

Lascia il carcere l’ex sindaco, dimissionario, di Pizzo Calabro Gianluca Callipo, recluso dallo scorso gennaio nel carcere di Cosenza perché coinvolto nella maxi-operazione Rinascita Scott istruita dalla Direzione Distrettuale antimafia di Catanzaro.

Questa mattina la Cassazione si è pronunciata sul ricorso proposto dai legali dell’ex sindaco annullando senza rinvio l’ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal Gip del Tribunale di Catanzaro e poi confermata anche dal Tribunale della Libertà. Gianluca Callipo è accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, turbativa d’asta e abuso d’ufficio che avrebbe commesso in concorso con lo zio Maurizio Fiumara. La Suprema Corte ha disposto l’annullamento dell’ordinanza per mancanza di gravi indizi di colpevolezza.

Il collegio difensivo è composto da Francesco Gambardella, Armando Veneto, Clara Veneto, Domenico Tringale.