Marziale: “A Reggio niente condizionatori a Pediatria e Ginecologia”

La denuncia del garante per i minori e l'infanzia della Calabria

  “Questa mattina mi sono recato nei reparti di Pediatria e Ginecologia del Grande ospedale Metropolitano di Reggio Calabria e ho avuto conferma di quanto mi era stato detto: ovvero, il mancato funzionamento dei condizionatori in quasi tutte le stanze che ospitano i pazienti ed anche in quelle dei medici, toccando con mano in particolare il disagio di tante puerpere che soffrono il caldo di questi giorni. La visita ha fatto seguito alle segnalazioni che avevo già inoltrato lo scorso quattro luglio e che non avevano sortito risposta. Formulerò pertanto – annuncia Marziale – richiesta di ispezione all’Asp con procedura d’urgenza e solleciterò le autorità competenti perché venga garantito il rispetto del personale medico, paramedico e sanitario, e soprattutto dei piccoli ospiti che nell’ospedale dovrebbero trovare un appoggio dignitoso in momenti importanti della loro vita. Resta ferma – conclude – la consapevolezza che qualsiasi forma di intervento di manutenzione o ‘aggiustamento’ dei Riuniti sarebbe semplicemente ‘metterci una pezza’, essendo la vera alternativa la realizzazione di un nuovo ospedale”.