Cetraro, pericolo caduta cornicioni negli alloggi Aterp

Intervento dei Vigili del fuoco di Paola

 È stato necessario l’intervento dei Vigili del fuoco di Paola, lunedì, a Cetraro Marina, presso gli alloggi popolari che ospitano numerose famiglie della città, per scongiurare il pericolo della caduta dei cornicioni della facciata e dei balconi di alcuni appartamenti. I Vigili del fuoco, allertati da un residente, sono immediatamente giunti sul posto, dove hanno provveduto a far cadere con i loro mezzi i pezzi dei vari cornicioni gravemente compromessi dall’usura del tempo e degli agenti atmosferici. Nel frattempo, era anche arrivata l’assessore alle Politiche sociali con delega all’Edilizia economico-popolare, Barbara Falbo. “Avvertita da un residente, – ha dichiarato l’assessore, a conclusione dell’intervento – mi sono immediatamente recata sul posto, dove sono rimasta fino alla fine, assicurandomi che tutto andasse bene. I Vigili del fuoco, a seguito dell’intervento e del sopralluogo, invieranno ora un verbale all’Aterp, al Comune di Cetraro e all’Ufficio territoriale governativo”. “Voglio ringraziare pubblicamente quelli che considero “gli angeli del nostro Paese”, i Vigili del fuoco, appunto, che, nelle emergenze, sono sempre in prima fila, pronti a portare soccorso alle popolazioni in difficoltà. Oggi si sono recati con urgenza nella nostra città per mettere in sicurezza i lotti A, B, C, caratterizzati da cornicioni soggetti a pericolo di caduta, intervenendo a favore dell’incolumità dei residenti e non. Per quanto ci riguarda, noi siamo e saremo sempre con i cittadini. Pertanto, grazie a nome di tutti”.

Proprio l’assessore Falbo, nei giorni scorsi, ha organizzato un interlocutorio incontro tra i residenti degli stessi alloggi popolari ubicati nella Marina cetrarese e un rappresentante dell’Aterp di Cosenza, allo scopo di instaurare un rapporto improntato al dialogo e al confronto pubblico tra l’ente gestore delle unità abitative e, appunto, i conduttori. In particolare, la riunione è stata incentrata sulle problematiche inerenti i lavori di manutenzione degli edifici di proprietà dell’Aterp; a conclusione, l’assessore Falbo ha inteso ringraziare il rappresentante dell’Aterp per la disponibilità mostrata. “Non sempre si è nelle condizioni di dare risposte certe – aveva, inoltre, sottolineato l’assessore Falbo – soprattutto quando si ha a che fare con enti, come l’Aterp, gravati, come è noto, da ristrettezze di bilancio. Infatti, le somme di bilancio che l’Aterp ha a disposizione per la realizzazione di interventi di manutenzione sono molto limitate. Tuttavia, sono certa che si riuscirà a dare le risposte necessarie per fronteggiare i problemi più urgenti”. “Sono fortemente convinta – aveva concluso Barbara Falbo – che i vari organi istituzionali competenti, vale a dire Regione, Aterp e Comune, debbano lavorare in piena sinergia, attraverso incontri periodici e programmatici, in modo da costruire una rete di comunicazione con i cittadini. Solo quando le istituzioni dialogano tra di loro si trovano, infatti, le dovute soluzioni”.

Tra le problematiche emerse durante l’incontro sono state, nello specifico, segnalate quelle legate alla morosità e alle occupazioni abusive degli alloggi. “Anche attraverso il recupero, da parte dell’Aterp, di somme non pagate dagli assegnatari – ha, a tal proposito, fatto emergere il rappresentante dell’Aterp – si potranno trovare le risorse necessarie per fronteggiare gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria”.

Clelia Rovale