Omicidio a Scandale, ritrovato il cadavere di un ragazzo

Si tratta del 36enne Giovanni Lucante

Il cadavere di un 36enne, Giovanni Lucante, è stato trovato in località Santa Anastasia della frazione Corazzo di Scandale, nel crotonese.

Dell’uomo, che lavorava in un terreno di proprietà della famiglia del presunto omicida, non si avevano più notizie dalla serata di ieri.

Uscito di casa intorno delle due del pomeriggio, Lucante non ha più fatto rientro, il che ha allarmato i familiari che hanno segnalato la sua scomparsa al comandante della stazione locale dei carabinieri.

Quest’ultimo si è subito interessato ascoltando uno degli amici con cui il 36enne era uscito la sera prima. Quanto raccontato da questi però, però non ha convinto l’investigatore tant’è che la mattina successiva, ovvero oggi, l’uomo si è presentato in caserma raccontando di essere stato lui ad ucciderlo ed accompagnando i militari fin sul luogo dove è stato poi trovato il cadavere di Lucante.

I carabinieri hanno dunque fermato, con l’ipotesi di omicidio, il giovane, un 30enne del posto. Una delle tesi è che abbia ucciso la vittima sarebbe al culmine di una lite per motivi passionali, ed a colpi d’ascia.

Sarà comunque l’esame medico legale a chiarire l’esatta causa della morte.