Bruciavano rifiuti, 7 netturbini denunciati nel Vibonese

Davano fuoco a materiale di scarto all’interno di un sito di stoccaggio per la raccolta differenziata. Sorpresi dai Carabinieri, sette operatori ecologici sono stati denunciati a Pizzo Calabro, nel Vibonese. Gli inquirenti sono arrivati a loro seguendo il fumo sprigionato dal grosso rogo di materiale di vario genere: una colonna nera che ha sprigionato un forte odore acre nelle vicinanze del centro abitato del paese turistico tirrenico, con probabile concentrazione di diossina. Notevoli i disagi per residenti del limitrofo centro abitato. Il terreno e’ stato sequestrato.