Pedopornografia, tremila file in casa: arresto a Reggio Calabria

Un operatore commerciale di 45 anni di Reggio Calabria, che deteneva oltre 3mila immagini e filmati pedopornografici, e’ stato arrestato ieri dalla Polizia Postale di Reggio Calabria, che ha eseguito un’ordinanza del gip su richiesta della Procura.

Nell’ambito di un’altra indagine della Procura di Firenze sulla pedopornografia, la polizia postale reggina tempo fa aveva eseguito una perquisizione nell’abitazione e nella sede lavorativa dell’indagato. L’indagine fiorentina era scaturita da un’attivita’ sotto copertura su sistemi di filesharing denominata Sweep Web, che ha condotto all’identificazione, e alla conseguente perquisizione, di oltre 30 utenti italiani.

Gli investigatori della Postale, sotto la direzione del pm Nicola De Caria, sono riusciti a rinvenire il materiale pedopornografico grazie all’attivita’ di computer forensics.