‘Ndrangheta, aveva pistola e droga. Arrestato boss clan Nirta

Detenzione e trasporto di sostanza stupefacente e detenzione di arma clandestina. Con queste accuse, gli agenti del commissariato di Polizia di Bovalino hanno arrestato Paolo Nirta, 41 anni, di San Luca , gia’ latitante, ritenuto esponente di spicco della cosca di ‘ndrangheta Nirta-Strangio, operante nel centro aspromontano e nelle zone limitrofe.

Gli agenti della Polizia di Stato gli hanno intimato l’alt mentre era alla guida di un motociclo, ma ha cercato di scappare per poi essere raggiunto e bloccato. Durante la successiva perquisizione, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un panetto di cocaina del peso di 521 grammi.

La perquisizione e’ stata estesa all’abitazione dell’uomo, dove sono state rinvenute e sequestrate una pistola Beretta calibro 9 short con matricola abrasa, 150 cartucce di diverso calibro e altro materiale. Nirta e’ stato associato alla casa circondariale di Locri.