‘Ndrangheta: “Non sai chi sono io?”, nipote boss arrestato a Reggio

 

Giovanni Tegano, il nonno

“Non sai chi sono io? Sono Giovanni Tegano”. Con queste parole è iniziata la violenza privata aggravata dalle modalità  mafiose che è costata gli arresti domiciliari al 22enne rampollo di una delle più potenti cosche di ‘ndrangheta di Reggio Calabria. Giovanni Tegano, nato a Melito Porto Salvo e residente ad Archi, è il nipote, omonimo, del noto boss vertice dell’omonima famiglia di ‘ndrangheta e attualmente detenuto. Oggi gli uomini della squadra mobile guidata da Francesco Rattà, al termine di indagini coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia diretta dal procuratore capo Giovanni Bombardieri e seguite dal sostituto procuratore Walter Ignazitto, hanno eseguito l’ordinanza del gip che dispone gli arresti domiciliari per il giovane Tegano.