Lite tra i fratelli Odoardi a Nocera Terinese, investito e preso a sassate il proprietario della nota cantina calabrese

Aggredito nella tarda serata il proprietario delle note cantine calabresi Odoardi. Gregorio Odoardi, 61 anni, è stato preso a sassate ed è stato trasportato in ospedale. E’ accaduto attorno alle 22. L’imprenditore nato a Lamezia Terme, ma residente a Cosenza, si trovava all’interno della sua azienda agricola a Nocera Terinese, quando all’improvviso – secondo quanto è stato riferito ai carabinieri poi giunti sul posto – il fratello avrebbe tentato di investirlo con una Bmw. Gregorio è stato prontamente spinto a terra da un dipendente dell’azienda per evitare il pericolo. Ma a quel punto, un altro fratello della vittima avrebbe iniziato a prenderlo a sassate colpendolo alla testa. I due aggressori, vista la presenza di diversi testimoni tra i quali i dipendenti dell’azienda, si sono dati alla fuga. Immediatamente sono giunti i carabinieri della locale stazione e Gregorio Odoardi è stato portato in ospedale per le cure del caso, avendo riportato diverse ferite alla testa. La vittima, attraverso i suoi legali, ha presentato denuncia ai carabinieri per l’aggressione.Da quanto si è appreso, è in corso da anni un’aspra contesa della proprietà dell’azienda da parte dei tre fratelli Odoardi caratterizzata da litigi e denunce. L’ultima, nei giorni scorsi, riguardava la presenza di un cumulo di terreno che sarebbe stato messo dalla vittima come “confine” per evitare le continue invasioni dei familiari. In corso le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dell’aggressione.