Corriere della droga calabrese arrestato dalla Guardia di Finanza con 2.5 kg di cocaina

Lo stupefacente, una volta immesso sul mercato, avrebbe fruttato al dettaglio ricavi per oltre 200.000 euro

I  finanzieri del comando provinciale di Palermo hanno arrestato un nuovo corriere della droga che arrivava dalla Calabria e diretto nel capoluogo siciliano. Pasquale Perre, 45 anni di Platì (Rc), è stato bloccato a bordo di un’autovettura nei pressi di via Giafar. Nel corso dei controlli di una pattuglia del nucleo di polizia economico-finanziaria di Palermo, grazie al fiuto del cane antidroga F-MIA del gruppo pronto impiego, sono stati trovati in un doppiofondo della portiera destra posteriore della vettura due involucri di plastica trasparente contenenti 2 chili e 400 grammi di cocaina.
La droga immessa sul mercato, avrebbe fruttato al dettaglio ricavi per oltre 200.000 euro. Il corriere calabrese è stato condotto presso la casa circondariale “Pagliarelli” di Palermo, a disposizione della locale procura. L’azione di contrasto al traffico di droga proveniente per lo più dalla Calabria dal gennaio 2021 ha consentito di sequestrare circa 50 chili di cocaina che erano destinati a rifornire le piazze di spaccio della città.