Droga ed estorsione, arresti nel Cosentino

Agenti del commissariato di Polizia di Rossano hanno arrestato in flagranza del reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini dello spaccio, G. M. 42 anni, con precedenti specifici. Durante una perquisizione effettuata presso il domicilio dell’arrestato, sono stati trovati due bilancini di precisione, una pianta di canapa indiana di circa un metro, alcune dosi di sostanza stupefacente del tipo marijuana per un totale di circa 10 grammi e circa 1000 euro in banconote di piccolo taglio. Nell’abitazione c’era anche altra sostanza stupefacente che G.M., al momento dell’irruzione degli agenti, ha gettatonel water, barricandosi nel bagno.
Sempre nella stessa area, personale della Squadra Volante e della Polizia Giudiziaria del Commissariato di Corigliano-Rossano ha tratto in arresto per il reato di estorsione tre cittadini rumeni: S.V.G. di anni 51, P.N. di anni 25 e N.V. di anni 41. Nello specifico perveniva all’utenza 113 una richiesta di auto da parte di una donna che dichiarava di aver ricevuto una richiesta estorsiva da parte di alcune persone a lei sconosciuti. Questi, dopo aver contattato la vittima ed averle chiesto dei soldi per la restituzione del telefono cellulare di proprieta’ del figlio, le hanno fissato un appuntamento nel parcheggio di un supermercato del centro di Rossano. All’incontro erano presenti anche gli agenti del Commissariato che, dopo aver osservato il momento in cui la vittima consegnava la somma di denaro pattuita, sono intervenuti arrestando i tre rumeni arrestandoli in flagranza di reato di estorsione. In entrambi i casi il P.M. di turno ha disposto la liberta’ degli arrestati.