Nasce a Cosenza il circolo di Nazione Futura, think tank dei conservatori

Nasce a Cosenza il circolo di Nazione Futura, il primo think tank culturale dei conservatori italiani presieduto da Francesco Giubilei.
Coordinatore territoriale è stato nominato Vincenzo Campanella, mentre Antonio Bruno avrà la delega a Rende.
L’apertura di un nuovo circolo di Nazione Futura a Cosenza ha detto Francesco Giubilei- testimonia la crescita della nostra associazione che ha più di settanta circoli territoriali attivi in tutta Italia. L’elaborazione di idee e proposte così come una riflessione sui temi e valori più profonda è un elemento imprescindibile tanto per il dibattito pubblico quanto per la politica in particolare in vista di un importante appuntamento elettorale come le elezioni europee. Non è un caso che nelle prossime settimane Nazione Futura- ha aggiunto Giubilei -sarà impegnata in un tour di eventi e iniziative che toccheranno anche la Calabria dedicate all’Europa dei conservatori.
Il ruolo che Nazione Futura intende svolgere a Cosenza, in Calabria, come fa da tempo in altri territori e nel panorama nazionale- ha dichiarato il direttore di Nazione Futura, Pasquale Ferraro – è quello di stimolare un dibattito culturale e politico che affronti in maniera attenta e costruttiva le sfide che ci attendono nel immediato futuro. Dobbiamo lavorare affinché il conservatorismo calabrese svolga un ruolo centrale nel risvegliare e rianimare un dialogo che partendo dall’analisi profonda dei temi e delle necessità del territorio giunga ad una costruttiva prospettiva politica, soprattutto oggi che siamo chiamati a decidere il futuro dell’Europa che come i recenti accadimenti dimostrano influisce non poco sulle nostre vite.
Sono onorato di questo riconoscimento – ha detto Vincenzo Campanella – e ringrazio Giubilei e Ferraro per la fiducia accordatami. Sono certo che insieme agli altri amici impegnati in questo importante movimento culturale sapremo lavorare con entusiasmo per costruire anche sul nostro territorio dinamiche che esaltino la tradizione conservatrice e il suo valore storico.