Covid, posti in area medica all’Annunziata tutti occupati

Anche la terapia intensiva intasata al 70%

A causa dell’aumento dei positivi, l’ospedale di Cosenza inizia a soffrire seriamente rispetto alla mancanza di posti letto per pazienti Covid, l’85% dei quali, risultano non vaccinati. Al momento, sono occupati 13 postazioni di terapia intensiva su 19 e tutti i 35 posti letto dell’area medica. Tre persone sono in attesa di essere allocate in reparto e probabilmente saranno trasferite a Cetraro dove l’Asp sta provvedendo ad aprire altri posti letto per pazienti Covid.
Tra i ricoverati non vaccinati ci sono anche una madre settantenne e il figlio quarantacinquenne, provenienti dalla zona ionica cosentina, entrambi ricoverati in terapia intensiva con significativi sintomi da covid-19 e una situazione clinica complessa.