Mancanza elisoccorso Cosenza, Talesa: “Nessun disservizio, basta diffondere panico”

“Adesso basta fare campagna elettorale sulla pelle dei cittadini calabresi”, ha sbottato il direttore del dipartimento interaziendale della centrale operativa (area centro) del 118

La mancanza temporanea dell’elisoccorso nella provincia di Cosenza ha creato diverse proteste da parte di sindacati e politica. Dal centrodestra al centrosinistra, infatti, in diversi hanno tuonato chiedendo un intervento immediato per ripristinare il servizio di elisoccorso a Cosenza fermo dal 6 agosto. Abbiamo allora chiesto chiarimenti al dottor Antonio Talesa, direttore del dipartimento interaziendale della centrale operativa del 118 area centro, che ha spiegato: “È una normale manutenzione di mezzi che, vista la loro importanza, devono essere perfettamente efficienti”.
“Nessun problema si è verificato a Cosenza – prosegue Talesa – è stata appunto una normale manutenzione di un elisoccorso con la centrale operativa era stata avvisata preventivamente”. Non si è creato dunque nessun problema nelle operazioni di soccorso? “Assolutamente no, la Calabria ha altri 3 elicotteri – con base a Locri, Lamezia e Cirò Marina – e non si è verificato alcun tipo di disservizio nel Cosentino“. Precisando inoltre che “pur non essendoci un problema abbiamo anche sollecitato l’invio di un altro elicottero“. Il dottor Talesa, inoltre, sbotta contro la politica: “Ritengo che sia un problema di campagna elettorale – commenta – sono proteste che hanno tutta l’aria di essere un modo per raccattare consenso. Adesso basta – sbotta – che facciano campagna elettorale non sulla pelle dei cittadini calabresi, diffondendo panico e terrore per un problema che non esiste”.