Regionali, Iannotta: un nuovo entusiasmo per una nuova Calabria

Taglio del nastro per la sede elettorale del candidato al collegio Nord con la lista Lega

 “Dall’entusiasmo che si respira oggi, da questa sala gremita, dall’emozione che quasi non riesco a trattenere, iniziamo questa nuova avventura che si concluderà il 26 gennaio con un nuovo presidente e un nuovo consiglio regionale”. Ha esordito così Gregorio Iannotta davanti alla nutrita schiera di sostenitori che sono accorsi a Rende, in via Adige 16, per l’inaugurazione del suo comitato elettorale. “Ringrazio il partito per la fiducia che mi ha voluto accordare testimoniata anche dalla presenza oggi degli organi territoriali e politici della Lega Calabria. Si respira un clima carico di entusiasmo, di voglia di fare, di cambiare e di mettersi in gioco. E’ da qui che dobbiamo ripartire per tentare di fare qualcosa di meglio per la nostra Regione. Ho scelto di candidarmi con la Lega – ha detto Iannotta – perché è un partito che può rappresentare un cambiamento reale. Condivido le sfide che la Lega si è intestata sul piano nazionale: la questione nord – sud è una polemica strumentale superata, le vere battaglie della Lega sono il sovranismo, la concretezza, la sicurezza; il grande tema del rapporto tra il nostro Paese e una Europa dominata da una dittatura finanziaria che non guarda più gli interessi delle persone”.

“A me colpisce il clima di caccia alle streghe che si è venuto a creare intorno ai sostenitori della Lega tacciati di essere antidemocratici, fascisti, razzisti per il solo fatto di avere espresso pubblicamente sostegno alle posizioni della Lega. La vera dittatura, – ha proseguito il candidato nella circoscrizione Nord – il vero squadrismo è rappresentato da coloro che non riescono ad accettare idee diverse dalle loro. Se ne facciano una ragione: adesso anche in Calabria c’è una forza politica nuova che ha tutte le carte in regola per imprimere quel cambiamento atteso da tutti i calabresi onesti. Oggi abbiamo messo le basi per un grande e ambizioso progetto politico che guarda al futuro”.

“La Lega – ha concluso Iannotta –  sarà la forza principale nello schieramento di centrodestra che governerà la Regione Calabria. Perciò è importante dare fiducia a questo partito affinché possa imporre quel cambiamento da tutti invocato ma mai concretamente realizzato. Per quanto mi riguarda porto con me l’esperienza maturata alla guida di un piccolo comune a contatto diretto con le persone. Nell’attività che mi auguro di potere svolgere in consiglio regionale ci sarà certamente la vicinanza ai territori, ai piccoli comuni, alle identità locali, la tutela delle nostre specificità e dei nostri valori. Io ci credo molto, sono orgoglioso delle scelte fatte, e mi batterò a testa alta contro i pregiudizi per una Calabria diversa”.