Musei, riconoscimento del Ministero per il Mab di Cosenza

Il Mibact ha dichiarato la collezione di 20 opere contemporanee del Mab di Cosenza “collezione d’interesse storico e artistico”. Lo comunica il Comune di Cosenza. “Su proposta istruttoria del soprintendente Mario Pagano, accompagnata da una relazione analitica firmata dallo stesso funzionario, – si legge in una nota – il Ministero per i Beni e le Attività culturali e per il Turismo ha dichiarato come collezione “d’interesse storico e artistico”, con apposito decreto, la “Collezione di n. 20 opere d’arte” esposte nel Museo all’Aperto Bilotti (MAB) di Cosenza, ai sensi dell’art. 10, comma 1 del Codice dei beni culturali, in quanto collezione composta di sculture eseguite da artisti che rappresentano alcune delle diverse correnti di arte contemporanea che percorrono il XX secolo”. “Ringrazio il soprintendente Pagano per il prezioso lavoro che ha condotto a questo prestigioso riconoscimento, – dichiara in merito il sindaco Mario Occhiuto – la città di Cosenza, che molto investe in Politiche culturali, si attesta sempre più come città innovativa che fa della scena contemporanea la cifra di un’urbanità creativa e sostenibile”. Il MAB ospita opere d’arte di Giò Pomodoro, Amedeo Modigliani, Giacomo Manzù, Sasha Sosno, Salvador Dalì, Giorgio De Chirico, Emilio Greco, Pietro Consagra, Antonietta Raphael Mafai e Mimmo Rotella.