Liberaldemocratici italiani: il nostro contributo per la Calabria

A presiedere i lavori il coordinatore provinciale Francesca Occhiuzzi.

sdr

Si è tenuta nei giorni scorsi una riunione organizzativa del Coordinamento provinciale di Cosenza dei Liberaldemocratici italiani. A presiedere i lavori il coordinatore provinciale Francesca Occhiuzzi. A margine dell’incontro, è stata diffusa una articolata nota, a firma della stessa Francesca Occhiuzzi. “Una riunione rivolta ai coordinatori dei circoli presenti in provincia di Cosenza per ridare impulso e organizzazione dell’area liberaldemocratica in provincia.

A iniziare dal tesseramento 2019/2020 partito a livello nazionale dal I° luglio e che vede la provincia di Cosenza ai nastri di partenza. Un rilancio serio e concreto passa necessariamente da una presenza capillare nel territorio, attraverso la sensibilizzazione soprattutto di tutte quelle persone che non si sentono più rappresentate dalle forze in campo e che credono fermamente nella validità del programma politico-amministrativo dei Liberaldemocratici.

L’esigenza di una riorganizzazione politicamente significativa in provincia, così come in tutta la regione, è dettata dal fatto che i Liberaldemocratici Italiani non vogliono mancare all’appuntamento elettorale delle regionali”.

“Insomma – continua la nota – parliamo di un progetto politico ambizioso di grande respiro, pronto a fare posto a tutti coloro che condividono i nostri principi di fondo, che dovrà anche divenire un progetto elettorale, progetto che insieme vogliamo costruire nelle prossime settimane con le quelle forze moderate presenti nella nostra provincia e regione, che in passato hanno assicurato al Paese sviluppo economico, civile e politico, per intraprendere un percorso comune al fine di tutelare e fare proprie le istanze dei cittadini”. “Noi siamo pronti e disponibili, senza pregiudiziali di sorta, alla discussione – ha dichiarato, in particolare, il coordinatore provinciale di Cosenza Francesca Occhiuzzi – Ci presenteremo agli elettori calabresi come forza politica moderata che vuole dare voce ai reali bisogni dei calabresi, ultima regione in tutti i settori. Non possiamo stare a guardare la scena del mondo che passa senza provare a cambiare qualcosa, le nostre coscienze raccolgono il grido di dolore unanime di tutti i calabresi, persone laboriose e dignitose, che hanno scelto la via del non voto perché delusi ormai da tutti. Pertanto vogliamo dare il nostro contributo fattivo per il rialzo della Calabria. Ci proporremo agli elettori con facce nuove e pulite, armate solo di spirito di amore verso il prossimo. Le mie non sono le solite frasi fatte, sono piuttosto speranza che vogliamo offrire a un popolo mortificato ormai da molto. È tempo di rinascita, lo dobbiamo soprattutto ai nostri antenati che da sempre hanno dato lustro alla Calabria e all’Italia tutta”.

Clelia Rovale