Cetraro, nuovo movimento giovanile in arrivo

Promosso da professionisti del luogo, tra cui Umberto Tundis, Marco Bianco ed Ennio Galliano Iannelli si pone come obiettivi lo sviluppo del territorio e il miglioramento della vita amministrativa

 Nascerà a breve a Cetraro un nuovo movimento territoriale, formato da giovani che si riconoscono in ideali finalizzati allo sviluppo omogeneo del territorio e a dare una migliore qualità alla vita amministrativa. Ad annunciarlo è stato uno dei suoi promotori, Umberto Tundis, giovane consulente del lavoro, già candidato nell’ultima tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio comunale della cittadina tirrenica. In quella competizione elettorale, Umberto Tundis ottenne un significativo consenso, “che – si legge in una nota – sommato a quello conseguito da Marco Bianco, giovane avvocato, ha rappresentato circa il 25%, e cioè 1/4 dei 2.242 voti totali riportati dalla lista Alleanza Popolare per Cetraro, permettendo, con 556 preferenze andate ai due candidati, allo stesso Pd di farsi rappresentare in consiglio comunale da ben tre consiglieri comunali”. Pertanto, Umberto Tundis, ha comunicato “che proprio insieme a Marco Bianco e a Domenico Avolio, entrambi assessori dell’allora amministrazione Aieta, e a Ennio Galliano Iannelli, si sta pensando a promuovere una iniziativa per la nascita di un movimento territoriale condiviso da quei giovani che si riconoscono negli ideali utili allo sviluppo omogeneo del territorio e per una migliore qualità della vita amministrativa”. “Spero – ha aggiunto 04Tundis – che sin da subito l’idea possa realizzarsi e che si possa pensare positivamente nel programmare un futuro ove emergano, senza se e senza ma, meritocrazie e innovazioni al passo con i tempi e delle quali la città di Cetraro può vantarsi”.

  Clelia Rovale