Cosenza, tavolo tecnico in prefettura su centro storico

La Prefettura di Cosenza ha ospitato la seconda riunione del tavolo tecnico interistituzionale, nell’ambito di un percorso finalizzato alla sottoscrizione del CIS (Contratto Istituzionale Sviluppo) per il centro storico di Cosenza. Alla riunione, organizzata congiuntamente al ministro per i Beni e le Attivita’ Culturali e dal ministro per il Sud, hanno preso parte, oltre ai rappresentanti istituzionali dell’Amministrazione regionale, provinciale e comunale di Cosenza, il rettore dell’Unical e i presidenti delle associazioni di categoria.
“Nel corso del proficuo incontro – si legge in un comunicato della prefettura- sono state illustrate, per grandi linee, le finalita’ progettuali che caratterizzeranno il percorso degli interventi sul patrimonio pubblico presente nel centro storico cosentino, ai quali faranno da satellite azioni complementari con ricadute positive, anche in termini promozionali sull’indotto legato alla valorizzazione culturale del territorio ed allo sviluppo sostenibile delle eccellenze produttive locali. Il Contratto Istituzionale di Sviluppo – si fa rlevare – costituisce un modulo di intervento aperto ed integrato, nel quale poter far confluire, oltre ai 90 milioni di euro gia’ previsti dalla delibera Cipe, anche altri finanziamenti derivanti da Fondi regionali e comunitari, cosi’ da offrire una dinamica e vantaggiosa opportunita’ di sviluppo che tenga conto anche delle peculiarita’ del territorio e delle singole sfaccettature prospettate al tavolo dai presenti. “Cosenza citta’ pilota” per un percorso basato sulla ricerca delle innovazioni e sulla valorizzazione di una “Cittadella della Cultura”, questa – prosegue la nota – l’essenza di una complessa attivita’ progettuale che dovra’ far sintesi di tutte le proposte gia’ al vaglio, con l’obiettivo di avviare le iniziative entro il 2021, con l’attiva collaborazione del Prefetto di Cosenza nella redazione di appositi Protocolli di Legalita’ per accelerare i processi finalizzati alla realizzazione delle opere”.

Il sindaco Occhiuto, che ha partecipato all’incontro insieme al vicesindaco Santelli, ha detto: “La nostra proposta di ripartizione mirata dei 90 milioni di euro del Cipe su idee e progetti per il centro storico di Cosenza si sta concretizzando attraverso l’interlocuzione propulsiva con il Mibac. Oggi nella sede della Prefettura, insieme al capo di gabinetto del ministro Bonisoli, abbiamo ulteriormente portato avanti questo percorso con sinergia operativa. Purtroppo non sono previsti finanziamenti per le ristrutturazioni di immobili privati, ma puntiamo molto sugli incentivi per i progetti di impresa creativo-culturale di cui il Comune si fara’ promotore al fine di una reale rivitalizzazione della citta’ antica”.
Al termine della primo step della riunione odierna i rappresentanti ministeriali hanno incontrato i comitati cittadini e le Associazioni che ne hanno fatto richiesta, intavolando un percorso di ascolto e di democrazia partecipata.