Ss 107, Cannavino chiuso per otto mesi

Riunione in prefettura a Cosenza per discutere della viabilità alternativa

Il viadotto Cannavino resterà chiuso per otto mesi a partire dalla primavera per consentire i lavori di adeguamento sismici, già negli ultimi anni la struttura era stata oggetti di interventi di consolidamento.

Oggi si è svolta presso la prefettura di Cosenza una riunione per definirela sistemazione e messa in sicurezza della viabilità alternativa, in particolare sul vecchio tracciato della 107 e sulla provinciale che congiunge il centro storico di Cosenza con l’abitato di Casali del Manco, fino allo svincolo di Spezzano della Sila.

All’incontro erano pesenti un comitato di cittadini La riunione, presieduta dal prefetto Paola Galeone ha registrato la partecipazione, tra gli altri, dei sindaci di Rovito, Celico, Spezzano della Sila, Casali del Manco, accompagnati da un o spontaneo comitato di cittadini; dell’assessore ai lavori pubblici del comune capoluogo Francesco Caruso, dell’ingegner Marco Moladori di Anas, delle rappresentanti delle forze dell’ordine.

   L’Anas ha assunto l’impegno di effettuare una serie di lavori per garantire la fruibilità dei percorsi alternativi e già domani i tecnici dell’azienda stradale si riuniranno a Celico per dare il via alla fase operativa.