Antimafia, Morra a Cosenza e riunioni in prefettura

“Monitoraggio dei tassi di inquinamento nella citta’ di Cosenza, prevenzione e contrasto al gioco d’azzardo patologico ed illegale ed emergenza abitativa le problematiche affrontate nei tre diversi incontri che si sono susseguiti nella mattinata”. E’ quanto si legge in una nota della Prefettura di Cosenza, sulle tre diverse riunioni alle quali ha preso parte anche il presidente della Commissione parlamentare antimafia, senatore Nicola Morra. “Nella prima riunione, dedicata ad un approfondimento della tematica dell’inquinamento ambientale nella citta’ di Cosenza, il dirigente Arpacal, dell’Azienda Sanitaria Provinciale ed il rappresentante della Regione Calabria e del Comune di Cosenza – si legge nella nota – hanno illustrato le attivita’ e le progettualita’ messe in atto o in fase di attuazione finalizzate alla tutela della salute dei cittadini”. “Nella seconda riunione si e’ proceduto ad un’analisi dell’allarmante e complessa problematica della ludopatia. Il Prefetto Galeone – continua il comunicato – ha illustrato al Presidente Morra ed ai presenti le attivita’ effettuate a seguito della sottoscrizione del “Protocollo d’intesa per la prevenzione ed il contrasto del gioco d’azzardo patologico e illegale, la sicurezza del gioco e la tutela delle fasce a rischio”. I vertici provinciali delle forze dell’ordine, presenti alla riunione, hanno reso noto i dati in loro possesso ed hanno suggerito nuove proposte da realizzare finalizzate alla prevenzione ed al contrasto del dilagante fenomeno”. Illustrati anche i progetti messi in campo dal Comune di Cosenza, dall’Asp e dall’Ufficio scolastico provinciale. Nella terza riunione, infine, sono state vagliate alcune iniziative per ridurre i disagi di chi ha problemi abitativi. Il sen. Morra e il prefetto Galeone hanno concordato di costituire una “cabina di regia”, coordinata dalla prefettura, per monitorare le diverse attivita’ concordate.