Il tennis Club Matchball “sforna” campionesse

Una tennista di Cetraro, Ludovica Forestiero, e due tenniste di Scalea, Alessia Sciuto e Yris Caroprese, unitamente al capitano Sandra Leonetti, del Tennis Club Matchball di Scalea, sono le nuove campionesse regionali di D2 e hanno conquistato la meritata promozione in D1.

Un risultato di grande prestigio è stato conquistato dalla squadra femminile del Tennis Club Matchball di Scalea, guidato dagli esperti maestri Sandra Leonetti e Alessandro Zumpano. La squadra tirrenica è stata, infatti, impegnata, nei giorni scorsi, nella fase finale del campionato di serie D2, finalizzata alla promozione in D1.

Le ragazze, guidate dalla loro capitana, la stessa Sandra Leonetti, sono, infatti, riuscite ad aggiudicarsi la finale, ottenendo, appunto, la promozione alla serie D1 e, soprattutto, raggiungendo un traguardo molto importante per il loro circolo, tra i più attivi in campo tennistico regionale.

Possiamo, pertanto, affermare che una giovane tennista di Cetraro, Ludovica Forestiero, e due giovani tenniste di Scalea, Alessia Sciuto e Yris Caroprese, unitamente al loro capitano, Sandra Leonetti, tutte appartenenti al Tennis Club Matchball di Scalea, sono le nuove campionesse regionali di D2 e hanno, altresì, conquistato, come già anticipato, una meritata promozione nella serie superiore, la D1.

In particolare, queste agguerrite e valide tenniste del nostro territorio hanno ottenuto l’agognata promozione nei giorni scorsi, battendo le colleghe del Tennis Club Bivongi sul loro campo. La sfida decisiva è, infatti, stata giocata sul campo del circolo del Tennis Club Bivongi e ha visto di fronte, nella prima partita, la cetrarese Ludovica Forestiero ed Emanuela Tassone, atleta di casa. La sfida tra le due, di fronte a un pubblico numeroso e competente, ma certamente molto “casalingo”, è stata dura e avvincente ed è durata ben due ore e mezza.

Alla fine è riuscita, però, ad avere la meglio proprio Ludovica Forestiero, che si è aggiudicata il match per 6-2; 7-5, dopo un combattuto secondo set. A sua volta, la scaleota Alessia Sciuto, protagonista assoluta del secondo match, è riuscita ad avere la meglio su Adele Murace, battuta per 6-1; 6-3.

È, pertanto, risultato superfluo, a quel punto, giocare il doppio. La squadra tirrenica ha, dunque, battuto quella di casa per 2 a 0, conquistando, come già sottolineato, il diritto a disputare, prossimamente, la D1. Insomma, un nuovo esaltante successo per il tennis del nostro territorio, in questo caso femminile, per un settore che, anche alle nostre latitudini, sembra, finalmente, in grande espansione. Sono, infatti, ormai molte le bambine e le ragazze che, anche nei centri del Tirreno cosentino, scelgono di praticare il tennis, ottenendo, come è evidente, meritati successi, che, speriamo tutti, possano portarle presto verso traguardi sempre più importanti e prestigiosi.

CLELIA ROVALE