Comunali Rende, Adamo (Pd) chiede unità al centrosinistra

“Immaginare un centro sinistra unito”. E’ questo l’auspicio e l’obiettivo per cui si batterà Francesco Adamo in qualità di segretario del circolo PD di Rende. Alle porte c’è un’importante scadenza elettorale: il rinnovo del consiglio comunale di Rende. E questa sfida “ non può e non deve coglierci impreparati e disuniti”.

Adamo nonostante sia consapevole del momento storico pieno di “confusione e disgregazione a livello nazionale” è pronto ad affrontare la sfida elettorale purché “raccogliendo le istanze di rinnovamento la compagine pur presentando fisiologiche differenze, può trovare nel dibattito plurale e nelle esperienze individuali un’opportunità di crescita politica comune”. A richiedere ciò è “l’inconsistenza dell’esperienza dell’amministrazione uscente”.

Adamo frena ad ogni civismo, tanto caro a una parte del centrosinistra anche regionale. “Sono critico – dice – riguardo il “civismo degli equivoci” che non ha lasciato tracce di quanto prometteva deludendo le aspettative dei cittadini e consegnando alle opposizioni il compito importante di ritornare ad ascoltare la città ed i suoi bisogni, senza rimanere a margine di qualcos’altro così come accaduto in questi anni”.

Il lavoro da fare è tanto perché” £Rende deve tornare ad essere protagonista dell’area urbana, al di fuori di quel provincialismo politico che, non rende giustizia a questo territorio ed alle sue emergenze”.

Adamo è pronto a lavorare per realizzare quel tanto decantato ma mai realizzato “centro-sinsitra unito” insieme alle realtà che “ si riconoscono in una storia di centro sinistra insieme all’associazionismo ed ai movimenti civici che vogliono dare un contributo al futuro della città”.